Manor

GRAN BRETAGNA

A fine 2009 la FIA decide di far entrare tre nuovi teams in F1, la scelta cade su Manor, USF1 (che poi rinuncerà) e Campos, a questi si aggiungerà la Lotus al posto della Toyota. ll team nasce dalla collaborazione tra la Manor Motorsport e la Wirth Research.  Il nome iniziale sarebbe dovuto essere Manor Grand Prix ma nella lista ufficiale dei partecipanti al mondiale 2010 è indicata come Virgin Racing, a seguito dell’accordo con l’omonimo gruppo di Richard Branson.   il team assume la denominazione Marussia Virgin, nel 2012 lo sponsor Marussia acquista il titolo della squadra e la iscrive con licenza russa. Nel 2015 nel  nome della squadra ritorna  Manor. Nel 2016 la squadra assume il nome Manor e si iscrive con licenza britannica. Pascal Wehrlein, nelle qualifiche del Gran Premio d’Austria, supera la Q1 e chiude la Q2 con il dodicesimo posto in griglia. In gara, nonostante una collisione con Kevin Magnussen, ottiene il suo primo punto nel mondiale, con un decimo posto. Per la scuderia britannica si tratta di un ritorno a punti dopo due anni, vale a dire dal Gran Premio di Monaco 2014. La stagione, tutto sommato discreta, si chiude però con la beffa patita nel penultimo appuntamento, il Gran Premio del Brasile 2016, dove la Sauber col nono posto di Felipe Nasr conquista quei 2 punti necessari a scavalcare la Manor nei costruttori, relegandola così all’undicesimo e ultimo posto con 1 punto.Nel gennaio 2017 la Just Racing Services Ltd, società che gestisce tutta la struttura della scuderia, viene posta in amministrazione controllata. Tale decisione, dovuta all’assenza di liquidità della società, pone a rischio la prosecuzione dell’attività sportiva. Stephen Fitzpatrick, proprietario del team, aveva assicurato che la perdita del decimo posto nella classifica costruttori non avrebbe inciso sulla sopravvivenza del team. Nel dicembre 2016 non si era concretizzata la possibilità di cedere il team a Ron Dennis, ex patron della McLaren, supportato da una cordata asiatica] Il 27 gennaio 2017 la scuderia dichiara la cessazione dell’attività, in assenza di nuovi compratori. Il 2 marzo la FIA conferma la perdita definitiva della licenza per correre in F1. L’asta del materiale rimasto alla scuderia si concluderà il 30 maggio 2017.Il patron del Gran Premio degli Stati Uniti d’America, Tavo Hellmund ha svelato che un suo tentativo per l’acquisto del team non era andato a buon fine, anche a seguito della perdita del decimo posto nella classifica dei costruttori per il 2016.

 

 

I PROGETTISTI
2016 Manor MRT05