Toleman

GRAN BRETAGNA

Fondatore : Ted & Bob Toleman

Il  team di Ted Toleman, dopo aver disputato una grande stagione in F2 nel 1981 tenta l’avventura nella massima categoria, il progetto é ambizioso   Prevede infatti l’uso del motore turbo Hart, questo in periodo che vedeva quasi tutti i teams usare il Cosworth, solo Renault e Ferrari avevano il turbo e pneumatici della Pirello, assente dalla Formula 1 dal 1959, vengono confermati i pilti dell’anno precedente, Henton, non più giovanissino e con qualche gara negli anni ’70 e Warwick. Il team debutta al Gp di San Marino ma solo dopo molte gare, a Monza, Henton riesce a qualificare una Toleman, nell’ultimo Gp a Las Vegas tocca ad Warwick dfinalmente debuttare dopo 11 mancate qualifiche. Nonostante l’anno disastroso il team continua, nel 1982 al posto di Henton arriva Teo Fabi, il campionato é decisamente meglio, nel 1983 Fabi va a correre negli States ed arriva Bruno Giacomelli. Warwick e Giacomelli  conquistano punti mondiali, il pilota inglese ottiene anche il GPV in Olanda. Nel 1984 vengono ingaggiati Senna   e Cecotto ed é il brasiliano a portare in alto la Toleman, rischiando di vincere il Gp di Montecarlo e conquistando due podi ed un giro veloce. Per il 1985, la Toleman aveva grandi ambizioni; fallito il tentativo di avere i motori Renault, fu approntata una vettura totalmente nuova, la TG185. Tuttavia, a fine 1984 la Michelin decise di lasciare la Formula 1 e la scuderia rimase senza un fornitore di pneumatici. Né la Goodyear (che aveva deciso di limitare le forniture) né la Pirelli (tradita polemicamente pochi mesi prima) erano disposte a firmare un contratto con il team. Nei test primaverili di Rio, Johansson ottenne buoni tempi prima con delle gomme Michelin rimaste in magazzino, poi con delle Pirelli ricevute grazie all’intercessione di Enzo Ferrari.  La Toleman dovette però rinunciare a disputare le prime tre gare di stagione, impiegando il tempo a testare la vettura con delle gomme Avon di Formula 3000, e Johansson passò alla Ferrari per sostituire René Arnoux. A maggio la scuderia fu ceduta alla Benetton che convinse la Pirelli a fornire le gomme, anche se formalmente la Benetton rilevò la fornitura della casa italiana destinata al team Spirit, che lasciava la Formula 1 in crisi economica. L’esordio stagionale avvenne quindi al Gran Premio di Monaco con un’unica vettura affidata a Teo Fabi. La TG185, però, pur disponendo di un buon telaio aveva un motore non eccessivamente potente e alquanto fragile. Infatti Fabi e Piercarlo Ghinzani, affiancatogli nelle ultime gare stagionali, non ottennero alcun punto, ma collezionarono diversi ritiri. L’unico risultato degno di nota fu un’inaspettata pole position al Gran Premio di Germania ottenuta da Fabi, che abbassò il record del circuito di oltre un secondo. In agosto, fu definitivamente formalizzata la cessione e l’annuncio che dal 1986 il team si sarebbe chiamato Benetton Formula.  La Toleman lasciava quindi la Formula 1 dopo aver disputato 57 Gran Premi senza vincerne nessuno, ma ottenendo una pole position, due giri più veloci in gara e tre podi.

I PROGETTISTI
1981: Toleman TG181, TG181B, TG181C – Rory Byrne, John Gentry
1982: Toleman TG183, TG183B – Rory Byrne, John Gentry
1984: Toleman TG184 – Rory Byrne, John Gentry
1985: Toleman TG185 – Rory Byrne