Milano

(Maserati Milano)

ITALIA

Fondatore : Arialdo Ruggieri (1906-1998) – Arnaldo Mazzuchelli (1922-2003)

La Scuderia Milan, fondata dai fratelli Ruggeri nel 1946, fu estremamente importante per la ripresa delle corse In Europa e Sud America dopo la seconda guerra mondiale, provvedendo a fornire numerose vetture Maserati, alcune nuove ed alcune anteguerra, e assistenza a piloti che altrimenti non sarebbero riusciti a riprendere a correre. Nel 1946 guidarono per la Scuderia, tra gli altri, Nuvolari, Sommer, Chiron, Cortese e Gigi Villoresi. Villoresi e Varzi corsero persino ad Indianapolis quell’anno con vetture della Scuderia. La grandissima passione dei Ruggeri non fu sufficiente a compensare lo sproporzionato investimento effettuato. Tre fatti sfortunati inoltre contribuirono ad accelerarne la decadenza: la Scuderia perse nel 1947 il sostegno diretto della casa Maserati e uno dei fratelli, Arialdo, ebbe un incidente spaventoso a Pau che gli impedi’ per lungo tempo di occuparsi direttamente dell’impresa e il fallimento di un progetto di una piccola serie di barchette con meccanica Fiat 1100 e carrozzeria Bertone. Nel furono costruite un paio, prima che il progetto fosse abbandonato. Il direttore tecnico della Scuderia era il prof. Mario Speluzzi del Politecnico di Milano, che aveva fatto applicare i suoi studi sulla sovralimentazione a motori di motoscafi da competizione. Il suo motto sembra essere stato “potenza a tutti i costi”. Speluzzi aveva anche contribuito alla preparazione del motore 1100 della barchetta del 1946, che risultò, non casualmente, potente ma poco affidabile. Già dal 1947 le vetture della Scuderia Milan furono dotate di compressori a doppio stadio.. Esse raramente finivano le corse e così, dopo varie vicissitudini, la Scuderia riuscì ad acquistare nell’inverno 49/50 due nuove Maserati 4CLT/48, vetture ormai sorpassate, su cui però Speluzzi intervenne massicciamente. Inoltre misero in cantiere una terza vettura a telaio Gilco e a motore interamente progettato da Speluzzi, seppure con parti Maserati, denominata Milan. Anche questa impresa non ebbe fortuna, ma “Milan” figura così negli innumerevoli elenchi di vetture di F1 che parteciparono a corse di Campionato Mondiale.

1950
Gran Premio Squadra N° Pilota Modello  Motore Griglia Gara
Gran BretagnaScuderia Milano22BONETTO Felice4CLT/50Maseratiforfait
MonacoScuderia Milano46BIONDETTI Clemente4CLT/50Maseratiforfait
SvizzeraScuderia Milano34BONETTO Felice4CLT/50Maserati125
FranciaScuderia Milano40BONETTO Felice4CLT/50Maserati11ab
ItaliaScuderia Milano52BONETTO Felice4CLT/50Maserati23np
Scuderia Milano62COMOTTI Franco4CLT/50Maserati26ab
1951
Gran Premio Squadra N° Pilota Modello  Motore Griglia Corsa
FranciaScuderia Milano50MARIMON Onofre4CLT/50Maserati15ab

PROGETTISTA

1950 Milano Maserati 4CLT/48 Arialdo Ruggieri

Modelli mai utilizzati in gara:
1955 Milano – Franchini
New Page 1


 

PARTECIPAZIONI A GARE NON VALIDE PER IL CAMPIONATO

anno   squadra monoposto gare vittorie
1950 Bonetto Scuderia Milano Maserati Milano 4CLT/50 Speluzzi 3  
  Biondetti Scuderia Milano Maserati Milano 4CLT/50 Speluzzi 1  
  Comotti Scuderia Milano Maserati Milano 4CLT/50 Speluzzi 2  
  Godia Sales Scuderia Milano Maserati Milano 4CLT/50 Speluzzi 1  
  Jover Scuderia Milano Maserati Milano 4CLT/50 Speluzzi 1  
1951 Farina Scuderia Milano Maserati Milano 4CLT/50 1